Bisogni, aspettative, libertà di essere

Quanto siamo disposti a lasciar andare la nostra immagine?

La dimensione del bisogno può essere estremamente conflittuale, specie se si hanno dei vissuti in cui da piccolissimi ci é stato chiesto dai genitori di soddisfare le loro aspettative, di essere quelli che loro desideravano, più che di esprimere la nostra nota unica e irripetibile.

Rinunciare all’immagine che vorremmo avere di noi e sentirci liberi di esprimerci può essere un primo passo per ritrovare il nostro ‘sentire’, la porta principale per essere autentici e in linea con chi siamo, e per avere delle relazioni soddisfacenti.

Questa poesia, pubblicata sul gruppo Instagram di Anime Poetiche, tocca proprio questo punto delicato: bisogni, aspettative, libertà di essere.

Rami intrecciati
Che si snodano nell’aria
Si lasciano attraversare dal vento
Ma non si spezzano

Così resto in ascolto di ciò che c’è
Vorrei difendermi dai tuoi bisogni
Dalle tue richieste petulanti
Vorrei scrollarmi il peso delle aspettative

E semplicemente lasciarmi attraversare dal vento
E permettere alle onde del mare di nutrire le mie radici rosse
profonde, generose

Non aspettarti nulla da me.
Sorrido. Fai un po’ come vuoi tu.

E lascio andare al vento la mia immagine
Mi affido al mistero
respirando di nuovo la libertà di essere me

Social tagging: > > > >

Lascia un commento